L’inverno è alle porte

Ricorda bene !
Detenere la fauna selvatica è un reato!
Dunque ricordate se trovate un animale ferito o in difficoltà chiamate subito il Centro Fauna, il Corpo Forestale o la Polizia Provinciale, a Modena è attivo per le emergenze anche il 118.
Non bisogna improvvisarsi salvatore degli animali, perché ciò potrebbe portarlo alla morte o incapace di sopravvivere in natura o essere liberato, pensate a lui ed al suo futuro prima di tutto.
Detto questo…

Sicuramente un’animale in gabbia, anche se questa fosse dorata, non fa certo la felicità di un animale, qualunque esso sia.
Noi con questi piccoli accorgimenti vi diamo la possibilità di fare del vostro giardino o terrazzo un  angolo di natura in cui gli animali che aiuterete saranno felici e non in gabbia.
E voi farete parte di questo angolo naturale che avrete creato dove potrete osservare i vostri piccoli amici.

Arriva il freddo e dobbiamo pensare a come alimentare i nostri animaletti che bruceranno tante calorie per tenere al caldo il proprio corpicino.
Il mese migliore per incominciare a dare da mangiare ai nostri amici è ottobre, perché così prenderanno il nostro giardino o terrazzo come punto di riferimento per alimentarsi durante la stagione fredda.
E’ importantissimo prima di iniziare a dare da mangiare ai nostri amici, pensare la nostra disponibilità a fare tutto ciò fino a primavera. Questo perché? Se noi sospendiamo la somministrazione di cibo nella stagione fredda perché andiamo in vacanza o per qualsiasi altro motivo, rischiamo di condannare a morire di freddo e fame i nostri animaletti, perché non avranno abbastanza riserve per cercare altri punti di riferimento.
DUNQUE, PENSIAMOCI BENE!

Durante la bella stagione abbiamo visto, osservato tanti animaletti che hanno vissuto nel nostro giardino, o più semplicemente ne abbiamo solo visto le tracce. Ora che andiamo verso la stagione fredda dobbiamo pensare come aiutarli. Perché non tutti vanno a dormire con il letargo.

…Questi animaletti sono tra i più comuni ma ce ne potrebbero essere tanti altri nel vostro giardino…
… cinciarelle, cincie, sparvieri, gheppi, faine, donnole, ecc.

E’ importante posizionare le mangiatoie in un posto facilmente raggiungibile dagli animali e abbastanza protette dalle intemperie e soprattutto per quanto riguarda gli uccelli, protette anche dal nostro gatto o quello del vicino che troveranno la mangiatoia una idea brillante dove fare gli agguati mortali a quelli che vengono a nutrirsi.

Cosa dare da mangiare?

Ogni animale ha la sua corretta alimentazione, sbagliare vuol dire danneggiargli i loro organi interni e compromettergli la salute.
Se un animale mangia una cosa o una gli piace più di un’altra, non è detto che quello che stanno mangiando sia corretto e salutare.
Ad esempio, il latte vaccino non è adatto per nessun animale!

Ricordiamoci di lasciare sempre un sottovaso con due dita d’acqua a disposizione dei nostri piccoli amici. Ed occhio che non si formi il ghiaccio, in quel caso cambiate l’acqua o rompete il ghiaccio. Posizionate la vaschetta in una zona soleggiata. Buona idea mettere nell’acqua delle vitamine importanti per loro, poche gocce di Idroplurivit o Piumedor (per gli uccelli).
I passeriformi si dividono in granivori ed insettivori. I primi si alimentano di granaglie, semi, ecc. I secondi si nutrono con insetti e visto che non possiamo trovare insetti in grande quantità e soprattutto nella stagione fredda, dunque in commercio troveremo tanti mangimi in pellet o in pastoni preconfezionati con bacche insetti ecc. Si può anche mettere a disposizione un’ impasto fatto con lardo e semi e cereali. Molto importanti per le cincie, sono i bagigi o meglio le noccioline americane tostate.

In commercio nei negozi ne troviamo tanti di mangimi ma bisogna vedere in che periodo dell’anno si somministrano perché come noi hanno anche loro delle esigenze alimentari ben giuste e definite.
Naturalmente dovremo sapere che animali popolano il nostro giardino, anche se altri potrebbero fare capolino a trovarci attirati dalle nostre mangiatoie.
Dunque ci premuniremo di fare mangiatoie per varie specie di uccelli o animali.
Importante non dare cibo avariato o se vediamo che si è inumidito dovremo sostituirlo e pulire la mangiatoia, perché in questa situazione potrebbero nascere delle muffe, fatali per l’organismo dei nostri amici. A questo proposito vi diamo un consiglio: foderate di pellicola d’ alluminio il posto dove andrete a collocare il mangime, o mettete una vaschetta in plastica, per poter lavarla ed asciugarla accuratamente.

Agli scoiattoli, sarà sufficiente mettere a disposizione noci nocciole in quantità, alla base di una pianta dove notiamo le loro tracce, attenzione che i gatti non gli facciano agguati ai vostri ospiti.
Il riccio cosa mangia in questo periodo?
In commercio troviamo dei mangimi tedeschi proprio per i ricci, in mancanza di questi potete mettere a disposizione dei piccoli amici dei croccantini da gatto di buona qualità (perché non proprio appropriati per il loro organismo che in questo periodo rallenta, pertanto quelle sostanze che non riesce a metabolizzare, si sedimentano negli organi, danneggiandoli, dei piccoli pezzi di carne o macinato e un po’ di frutta come le mele. Niente formaggi latte o latticini.

Un grosso aiuto lo potete dare ai vostri amici anche piantando nel vostro giardino o terrazzo delle piante o arbusti che forniscono delle bacche ricche di vitamine ai nostri amici (una vigna con uva, una pianta di cachi, una pianta di sorbo). Sono apprezzati i semi che le piante producono tutti gli anni come:

  • Betulla
  • Carpino
  • Acero campestre

Per approfondire…

Come aiutare gli uccelli in inverno     da WikiHow