Aiutaci ad aiutarli!

Regalaci una donazione tramite PayPal:

5per1000:
La tua goccia per noi è un oceano.

Per ulteriori informazioni su come effettuare donazioni via bonifico o bollettino postale, e per scoprire altri modi di aiutarci, CLICCA QUI
Sei veramente un amante degli animali?

Per gli animali che vengono da fuori della nostra provincia




Liberazione del tasso delle nevi

Liberazione del Tasso

recupero tasso (9)Domenica grande appuntamento ore 16.00 alla seggiovia  al Lago della Ninfa per liberare il tasso recuperato questo inverno in mezzo alla neve  dai Volontari del Centro Il Pettirosso in collaborazione col Corpo Forestale dello Stato.

Lo sfortunato animale a causa delle alte temperature si era destato dal suo letargo un po’ troppo presto, tratto in inganno appunto da un sole primaverile. Il tasso, che aveva fatto la tana sotto al rifugio del Lago della Ninfa, non aveva però fatto i conti con lo spesso strato di neve che questo anno è caduta copiosa sull’appennino e, intontito ed affamato, non è riuscito a trovare da mangiare al punto da presentarsi davanti alla porta del rifugio a chiedere del cibo.
Ma non è stato capito, anzi, lo pensavano disorientato fino a che il piccolo una mattina è stato trovato in mezzo alla neve con pochissimi segni vitali: da qui la richiesta da parte del Corpo Forestale dello stato al Centro Il Pettirosso d’intervenire urgentemente. I Volontari  sono subito intervenuti insieme agli agenti della Forestale che facevano servizio sulle piste con le motoslitte. Tutti lo pensavano avvelenato, ma i volontari hanno subito escluso il fattore avvelenamento pensando invece all’ipotermia sopraggiunta a causa del fatto che era pelle ed ossa. Subito portato al centro e messo sotto terapia ha dato evidenti segni di ripresa, fino ad oggi che è in perfetta forma pronto ad arrivare al suo appuntamento con la natura in tutta libertà.

recupero tasso (1)

Notte delle civette 2014

Notte delle civette 2014 | 15 luglio ore 21

Lo scorso anno molta gente amante degli animali si è radunata davanti al Centro il Pettirosso per poter assistere alla “notte delle civette”.
Più di una cinquantina di esemplari provenienti da varie località, non solo della provincia di Modena, sono stati liberati uno ad uno.
Naturalmente tra la gente non vi erano scaramantici…

Anche questo anno siamo arrivati al momento più importante, alla liberazione di una quarantina di civette, la maggior parte arrivate vestite solamente di una coltre di piumini bianchi ed ora sono pronte a rasserenarci con il loro verso.
Non portano assolutamente sfortuna, mentre sono utilissime per l’ecosistema delle campagne. Cacciatrici di topi e cavallette, sfrecciano nelle notti senza che uno se ne accorga. Gli esemplari sono arrivati al centro o recuperati dai volontari del Centro Fauna Selvatica per vari motivi: inesperte per la caccia qualche colpo mancato di troppo le porta a debilitarsi, o durante le prime lezioni di volo finiscono nelle fauci di un gatto, o i genitori inesperti costruiscono in modo maldestro il nido, senza dimenticare i temporali sempre più violenti che non aiutano certo le più giovani.

Comunque anche quest’anno il centro il Pettirosso ha potuto dare la seconda possibilità già a più di duemila animali; tra questi ci sono appunto le nostre piccole civette che per qualche settimana gireranno intorno al centro dove verranno ancora alimentate per poi fare perdere le loro tracce.
Insieme all’assiolo, anch’esso un rapace notturno, la civetta è tra i rapaci notturni più piccoli.
Gli esemplari giovani recuperati premurosamente da tante persone e portati o segnalati al Centro di cui si conosce l’esatta ubicazione dell’areale di provenienza vengono reinseriti nella loro zona, in modo che i genitori li possano seguire fino all’indipendenza.

Gattini abbandonati salvati dal Centro Fauna Selvatica

il Resto del Carlino | Tre gattini abbandonati in una scatola: salvati dal centro Fauna selvatica
“I piccoli erano stati lasciati al sole, su un cassonetto”

Prima Pagina | Abbandonano tre gattini sotto il sole: salvi
“In azione i volontari del centro fauna Il Pettirosso. Adottato anche il felino con la freccia”

gattini 2014-06-25

 

Gatto ferito soccorso dal Pettirosso

gatto balestraGazzetta di Modena | Gatto trafitto da una balestra ad Albareto
“Sono intervenuti i volontari del Centro Fauna selvatica Il Pettirosso, hanno tolto la freccia e medicato l’animale, non sarebbe il primo caso”

il Resto del Carlino | Gatto ferito da una balestra: salvato dal Centro fauna selvatica
“L’animale aveva un freccia conficcata nella schiena. Indaga la polizia Municipale”

ANSA | Gatto trafitto da freccia, poi salvato
“Volontari intervengono nel Modenese, nei mesi scorsi casi simili”

Servizi del TG 5 dove l’azione del Pettirosso non passa inosservata…